Scarica la nostra App

Terricci


  • Il terriccio è un terreno ricco di sostanze nutritive (generalmente sostanze vegetali decomposte) proveniente dai boschi, dalla campagna o dal compostaggio della frazione organica dei rifiuti solidi, che mescolato con altre sostanze viene usato come substrato fertile o concime per piante da vaso, giardinaggio e nelle serre.

    Il terriccio deriva da ‘terra’ intendendo con ciò il suolo in cui vegetano le piante, la sua composizione deriva sostanzialmente (espressa in modo molto grossolano) da tre parti componenti:

    La parte vegetale (foglie, residui vegetali).
    La parte argillosa e più o meno compatta (creta, argilla, limo).
    La parte inerte strutturante e drenante (sabbia, ghiaia, ciottoli).

    È evidente che ognuna di queste parti può a sua volta essere distinta in altre suddivisioni consideranti l’origine, la natura chimica e fisica; ma anche le distinzioni, in realtà alquanto rigide, possono confluire le une nelle altre. La parte vegetale può divenire nutriente nell’argilla, l’argilla può essere grossolana e essere una sorta di sabbia, e così via.

    Ognuna delle parti, combinata con le altre, crea nel suolo precise condizioni fisiche di umidità, ritenuta o rilascio di acqua e di nutrienti organici ed inorganici, condizioni di acidità o alcalinità del suolo (pH).

    Visualizza l'elenco completo sulla nostra applicazione